Domanda di pensione 2021: quanto tempo prima inviarla?

La domanda di pensione per il 2021, che sia di vecchiaia, Quota 100 o Opzione Donnadeve essere inviata qualche mese prima della decorrenza del trattamento pensionistico.

Quanto tempo prima inviare la domanda di pensione di vecchiaia, Quota 100 e Opzione Donna nel 2021

La domanda per beneficiare della pensione di vecchiaia può essere inviata con un anticipo non superiore a 3 mesi rispetto a quando si ha diritto a percepire il primo assegno pensionistico: se quindi si ha diritto a percepire la pensione a partire dal 1° giugno 2021, la domanda può essere inviata solo a partire dal 1° marzo 2021. Si ricorda che i requisiti per beneficiare della pensione di vecchiaia sono i seguenti:

  • requisiti anagrafici: 67 anni di età;
  • requisiti contributivi: almeno 20 anni di contributi oppure 5 anni di contributi (ma con età minima pensionabile a 71 anni).

La domanda per la pensione Quota 100 invece prevede un canale preferenziale, dal momento che la prima mensilità viene liquidata solitamente entro 60 giorni dalla presentazione della domanda.
A questo proposito si ricorda che i requisiti per accedere alla pensione Quota 100 sono:

  • requisiti anagrafici: 62 anni di età;
  • requisiti contributivi: almeno 35 anni contributivi.
    quindi è consigliato, soprattutto nel settore privato, inviare domanda di pensione alla maturazione di entrambi i requisiti, visti i tempi di attesa più brevi nella lavorazione della domanda, nonché il periodo finestra soli 3 mesi nel settore privato.
    Per quanto riguarda invece la pensione denominata Opzione Donna, chi ha maturato i requisiti richiesti entro il 31/12/2020, ha diritto a presentare domanda di pensione in qualsiasi periodo dell’anno, dal momento che ha acquisito il diritto già lo scorso anno, e la Legge di Bilancio 2021 178/2020 ha ulteriormente esteso Opzione Donna fino al 31/12/2021.
    Ricordiamo che i requisiti per accedere a Opzione Donna sono:
  • requisiti anagrafici:
  • 58 anni lavoratrici dipendenti;
  • 59 anni lavoratrici autonome.
  • requisiti contributivi: almeno 35 anni contributivi
    Diversa è la questione per il comparto scuola, dal momento che il Miur, con la circolare n. 36103 del 13 novembre, aveva indicato il 7 dicembre 2020 come termine ultimo di presentazione della domanda di cessazione dal servizio per personale docente, educativo e ATA. Per i dirigenti scolastici invece il termine rimane quello del 28 febbraio 2021.
    La domanda di pensione può essere inviata gratuitamente anche attraverso il Patronato Inpas.
Per inviare la domanda di pensione e avere ulteriori informazioni, contatta la sede Inpas più vicina a te!

Requisiti per le altre tipologie di pensioni