L O A D I N G

Novità

News dalla confederazione

Confsal Confederazione generale sindacati autonomi e lavoratori

Notizie dal web

La Previdenza La Previdenza - Quotidiano di informazione giuridica

Tutto Previdenza Ogni diritto non conosciuto è un diritto negato

  • Tabelle Assegno al nucleo familiare 2020/2021
    by Paolo Zani on 20 Luglio 2020 at 14:50

    L’INPS con propria circolare n° 60 del 2020 ha pubblicato le tabelle per gli ANF per il periodo dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2021. Nel n° 271 di Previdenza Flash tutte le tabelle. Tutti i numeri di Previdenza Flash li trovate qui

  • Le cicale e le formiche…. nella protezione sociale!
    by Paolo Zani on 25 Giugno 2020 at 15:44

    Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sulle voci spesso false e inattendibili su quanto spendano gli stati europei per la protezione sociale e sul rapporto tra detta spesa e il PIL nazionale. Ne vedrete delle belle! I dati utilizzati sono quelli ufficiali di Eurostat 2019 sulla spesa sociale dei 28 paesi dell’Unione europea. Le [&hellip

  • Come si calcolano le pensioni INPS
    by Paolo Zani on 15 Giugno 2020 at 16:14

    Cos’è il Ca.R.Pe? E’ il software utilizzato dall’INPS per il calcolo delle pensioni: Forse pochi sanno che è uno strumento a disposizione di tutti i lavoratori forniti di PIN INPS per il calcolo della propria pensione. Il PIN va richiesto all’INPS, anche per via telematica. Non dico che l’utilizzo del Ca.R.Pe sia una passeggiata, ma [&hellip

  • Coronavirus: le indennità per i lavoratori; tabelle riassuntive
    by Paolo Zani on 28 Maggio 2020 at 16:47

    Nel n° 268 di Previdenza Flash troverete le tabelle riassuntive di tutte le indennità economiche previste dai vari decreti adottati per il Coronavirus. Tutti i numeri di Previdenza Flash li trovate qui

  • Indennizzo Covid19 per colf e badanti
    by Paolo Zani on 27 Maggio 2020 at 09:34

    Nell’ambito delle misure a sostegno del reddito per l’emergenza Coronavirus è stato istituito l’indennizzo per colf e badanti. Nel numero 267 di Previdenza Flash una nota esplicativa sul nuovo provvedimento. Tutti inumeri di Previdenza Flah li trovate qui. &nbsp

  • Il reddito di emergenza – REM
    by Paolo Zani on 24 Maggio 2020 at 15:55

    Nell’ambito delle misure a sostegno del reddito per l’emergenza Coronavirus è stato istituito il “Reddito di emergenza”. Nel numero 266 di Previdenza Flash una nota esplicativa sul nuovo provvedimento. Tutti inumeri di Previdenza Flah li trovate qui. &nbsp

  • La quattordicesima sulle pensioni: anno 2020
    by Paolo Zani on 22 Maggio 2020 at 09:45

    Anche quest’anno, dal 1° luglio p.v. sarà corrisposta dall’INPS, dall’INPDAP e dall’ENPALS  agli interessati la cosiddetta “quattordicesima” ovvero quella somma aggiuntiva annuale che il  decreto-legge 2 luglio 2007, n. 81 art. 5 comma 1 (convertito dalla legge n° 127/2007)  ha previsto in favore dei pensionati a basso reddito. La legge n° 232 del 11 dicembre [&hellip

  • Coronavirus: il decreto “rilancio” del maggio 2020
    by Paolo Zani on 15 Maggio 2020 at 10:02

    Nel n°264 di Previdenza Flash troverete una primissima lettura delle disposizioni in materia di lavoro ed ammortizzatori sociali contenuti nel “decreto rilancio”. Abbiamo lavorato su un testo non ufficiale in quanto il decreto deve ancora essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Tutti i numeri di Previdenza Flash li trovate qui

  • La ricongiunzione dei periodi assicurativi
    by Paolo Zani on 14 Maggio 2020 at 15:52

    La ricongiunzione dei periodi assicurativi è stata introdotta nel 1979 con la legge n° 29. Da allora tante cose sono cambiate ed è sempre meno di attualità e, spesso,  anche inutile. In alcuni casi, però, essa rimane ancora conveniente perché può dare diritto ad una pensione di importo davvero più elevato oppure perché consente di [&hellip

  • Assegno sociale.
    by Paolo Zani on 7 Maggio 2020 at 15:38

    Che cos’è l’assegno sociale? A chi spetta? Quali sono i limiti di reddito? Quali gli importi? Tutto quello che che avreste voluto sapere sull’assegno sociale lo trovate nel n° 262 di Previdenza Flash. Tutti i numeri di Previdenza Flash li trovate qui

Lavoro Lavoro RSS Feed

  • Fase 2 emergenza Covid: no al lavoro agile se le mansioni sono incompatibili
    on 6 Agosto 2020 at 22:00

    Il commento ha ad oggetto il decreto n. 1054/2020 con il quale il Tribunale di Mantova ha rigettato il ricorso ex art. 700 c.p.c. depositato da un lavoratore che ha chiesto che venisse ordinato alla società, sua datrice di lavoro, di consentire lo svolgimento della prestazione in modalità di smart working. Il Giudice ha accertato che le mansioni dedotte nel contratto di lavoro richiedono, in via prevalente, la presenza fisica del dipendente sul posto di lavoro e sono, pertanto, incompatibili con la modalità di lavoro agile.

  • Contratto docenti scuole italiane all’estero: legittimo il requisito della residenza
    on 5 Agosto 2020 at 22:00

    Con la sentenza n. 151 del 2020 il Giudice delle leggi ha dichiarato, in riferimento agli artt. 3, 51 e 97 Cost., la non fondatezza della questione di legittimità costituzionale dell’art. 31, comma 2, del d.lgs. 13 aprile 2017, n. 64, nella parte in cui prevede, come requisito per l’affidamento da parte delle scuole italiane all’estero dei previsti insegnamenti obbligatori secondo l’ordinamento italiano, che il personale italiano o straniero interessato debba essere “residente nel paese ospitante da almeno un anno”, poiché tale requisito è funzionale alle esigenze gestionali del sistema delle scuole italiane all’estero e, nel contempo, concorre a rafforzare il rapporto della singola scuola e dei suoi alunni con il contesto locale, contribuendo a una loro migliore integrazione.

  • Intasca i soldi pagati dai clienti per i biglietti aerei: la contestazione disciplinare deve essere specifica
    on 4 Agosto 2020 at 22:00

    In tema di licenziamento disciplinare, la contestazione dell'addebito ha lo scopo di consentire al lavoratore incolpato l'immediata difesa e deve, conseguentemente, rivestire il carattere della specificità; l'apprezzamento di tale requisito - da condurre secondo i canoni ermeneutici applicabili agli atti unilaterali - è riservato al giudice di merito, la cui valutazione è sindacabile in cassazione solo mediante precisa censura, senza limitarsi a prospettare una lettura alternativa a quella svolta nella decisione impugnata (Cass. civ., sez. Lav., 14/7/2020, n. 14967).

  • Quali sono i parametri per il calcolo dell’indennità risarcitoria ex art. 3, co. 1, D.Lgs 23/2015?
    on 3 Agosto 2020 at 22:00

    Con sentenza n. 2503 del 19 maggio 2020, il Tribunale di Roma ha dichiarato che, nell’ambito della quantificazione dell’indennità risarcitoria di cui all’art. 3, comma 1, D.Lgs 23/2015, “il parametro dell’anzianità di servizio conserva un rilievo prioritario e serve a determinare la base di partenza della quantificazione dell’indennità”. Questa indennità può essere elevata dal giudice tenendo conto dei parametri indicati dalla Corte costituzionale nella sentenza n. 194/2018 (i.e. il numero dei dipendenti occupati, le dimensioni dell’attività economica, i comportamenti e le condizioni delle parti, come previsto dall’art. 8, L. 604/1966).

  • Il dipendente si procura gravi lesioni cadendo da una scala a pioli? È responsabile il datore
    on 2 Agosto 2020 at 22:00

    Va affermata la responsabilità del datore di lavoro che avrebbe dovuto vietare, per un’elementare regola di prudenza, l’utilizzo di uno strumento pericolosamente instabile, come una scala a pioli, per accedere ai luoghi di lavoro; né l'utilizzazione della scala stessa poteva comportare un concorso di colpa dell'infortunato, non presentando nel caso concreto, come accertato in giudizio, quei tratti di anomalia ed imprevedibilità richiesti per tale concorso (Cass. civ. sez. Lav., 7.7.2020, n. 14082).

  • Legittimo il licenziamento disciplinare per chi ha violato il divieto di fumo sul luogo di lavoro
    on 30 Luglio 2020 at 22:00

    La sussistenza della giusta causa di licenziamento disciplinare va condotta alla luce di diversi parametri, tra i quali figurano le previsioni del CCNL di settore e la scala valoriale ivi definita. Ne discende la correttezza dell’annullamento del licenziamento disciplinare intimato perché non rientrante nella fattispecie tipizzata nel contratto collettivo (Cassazione civile, sezione Lavoro, sentenza 26 giugno 2020, n. 12841).

  • L’avvocato, pur se iscritto ad altro sistema previdenziale, deve versare i contributi a Cassa forense
    on 29 Luglio 2020 at 22:00

    Dall'esistenza del principio solidaristico, che assicura la corrispondenza al paradigma della tutela previdenziale garantita dall'art. 38, secondo comma, Cost., si ricava che l'obbligo contributivo permane anche allorché l'accesso alle prestazioni della Cassa sia in concreto, per il singolo assicurato, altamente improbabile in ragione del fatto che egli è iscritto ad altro sistema previdenziale (Cass. civ., sez. Lav. 10/7/2020, n. 14807).

  • False rendicontazioni dell’informatore scientifico del farmaco: legittimo licenziarlo in tronco
    on 28 Luglio 2020 at 22:00

    L’attività professionale dell’informatore medico-scientifico è connotata da un ampio potere organizzativo nella fase esecutiva della prestazione. Tanto conforta una maggiore aspettativa in capo al datore di lavoro circa il corretto e fedele adempimento degli obblighi contrattuali cui è tenuto l’informatore, primo fra tutti l’informazione scientifica dei farmaci ai medici allo stesso assegnati. La falsa rappresentazione delle attività compiute non solo tradisce quell’ampia fiducia accordata, quanto piuttosto rende evidente la scarsa propensione del dipendente alla gestione responsabile della libertà organizzativa riconducibile all’inquadramento convenuto ed alle mansioni affidate (Tribunale di Castrovillari, sentenza 9 giugno 2020, n. 714).

  • Avvocato dichiara di non voler assumere omosessuali: è discriminazione nell’accesso all’occupazione e al lavoro
    on 27 Luglio 2020 at 22:00

    Bisogna fare attenzione a quanto si dichiara in pubblico, alla radio o si scrive sui social network, le parole ancora oggi pesano, soprattutto quando sono offensive o comunque ledono i diritti delle persone. Lo dimostra la “sentenza Associazione Avvocatura per i diritti LGBTI – Rete Lenford” (causa C-507/18) con la quale la Corte di Giustizia ha fatto rientrare nella nozione di «condizioni di accesso all’occupazione e al lavoro» - dettata dall’art. 3, paragrafo 1, lettera a), direttiva quadro 2000/78/CE che vieta discriminazioni nell’accesso all’occupazione - la dichiarazione resa dall’avv. NH, noto penalista, durante l’intervista alla trasmissione radiofonica “La Zanzara”, secondo la quale costui non assumerebbe o mai vorrebbe avvalersi, nel suo studio legale della collaborazione di persone omosessuali, e ciò sebbene non fosse in corso o programmata una procedura di selezione di personale: i giudici di Lussemburgo hanno comunque precisato che deve sussistere un collegamento non ipotetico tra questa dichiarazione e le condizioni di accesso all’occupazione e al lavoro in seno a tale impresa. Altresì, la Corte ha riconosciuto la legittimazione ad agire in giudizio, in assenza di una vittima identificabile, a un’associazione (quale persona giuridica rappresentativa di un interesse collettivo) al fine di far rispettare il divieto di discriminazione in materia di occupazione e condizioni di lavoro anche attraverso una domanda risarcitoria.

  • I Giudici di Pace hanno diritto alle ferie retribuite? La risposta della CGUE
    on 26 Luglio 2020 at 22:00

    Secondo la Corte di Giustizia dell’Unione Europea (sentenza 16 luglio 2020, C658/18), il giudice di pace rientra nella nozione di «giurisdizione di uno degli Stati membri», ai sensi dell’articolo 267 TFUE. Nei limiti in cui il giudice di pace effettui prestazioni reali ed effettive, non marginali né accessorie per le quali percepisca indennità aventi carattere remunerativo, il giudice di pace può rientrare nella nozione di “lavoratore” e di «lavoratore a tempo determinato» secondo il diritto unitario. Le differenze di trattamento in relazione alle ferie annuali retribuite di 30 giorni, rispetto ai giudici c.d. ”togati” possono essere giustificate dalla diversità delle qualifiche e dalla natura delle mansioni.

Per approfondimenti contatta una nostra sede