Pensione anticipata (ex anzianità)

La Pensione anticipata (ex pensione di anzianità) è una prestazione economica a domanda, pagata dall’INPS ai lavoratori dipendenti e autonomi che maturano il requisito contributivo previsto dalla legge, indipendentemente dall’età anagrafica.
La pensione anticipata è in vigore dal 1° gennaio 2012 e ha sostituito la pensione di anzianità, che però è rimasta accessibile per coloro che hanno maturato i relativi requisiti entro il 31 dicembre 2011

La pensione anticipata spetta ai lavoratori iscritti all’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) che comprende il Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD) e le gestioni speciali per i lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri) e alle forme sostitutive ed esclusive della medesima, gestite dall’INPS, nonché e agli iscritti alla Gestione Separata.

Requisiti per richiedere la pensione anticipata

I requisiti per richiedere la pensione anticipata, indipendentemente dall’età anagrafica sono:

  • 42 anni e 10 mesi di contributi se uomini;
  • 41 anni e 10 mesi di contributi se donne.

Altresì, per i dipendenti è richiesta la cessazione del rapporto di lavoro dipendente, mentre non è richiesta la cessazione dell’attività svolta in qualità di lavoratore autonomo.

Tipologia di contribuzione valida per il raggiungimento del requisito contributivo della pensione anticipata

Per il raggiungimento del requisito contributivo è valida la contribuzione versata o accreditata a qualsiasi titolo ( obbligatoria, volontaria, da riscatto, figurativa) fermo restando il possesso di almeno 35 anni di contribuzione al netto dei periodi di disoccupazione e malattia, ove richiesto dalla gestione a carico della quale è liquidato il trattamento pensionistico.
Il requisito contributivo può essere perfezionato, su domanda dell’interessato, anche cumulando i periodi assicurativi versati o accreditati presso più gestioni previdenziali.

Decorrenza della pensione anticipata

I lavoratori che hanno maturato il requisito contributivo dal 30 gennaio 2019 in poi ( ossia dalla data di entrata in vigore del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4) conseguono il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico trascorsi tre mesi dalla maturazione del predetto requisito, cosiddetta “finestra”.
Il personale della Scuola e dell’Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica (AFAM) consegue il diritto alla pensione rispettivamente dal 1° settembre e dal 1° novembre dell’anno di maturazione del requisito.

Documentazione da presentare

La documentazione da presentare per fare la domanda di pensione anticipata è la seguente:

  • copia documento identità del richiedente
  • autocertificazione stato civile e stato di famiglia
  • dati anagrafici e codice fiscale del coniuge
  • notizie sulla situazione assicurativa non presenti nell’ estratto contributivo
  • dichiarazione di cessazione di qualsiasi tipo di attività di lavoro alle dipendenze di terzi

Documentazione da presentare ottenere le agevolazioni

La documentazione da allegare per richieste/agevolazioni/situazioni particolari è la seguente:

  • dichiarazione concernente il diritto alle detrazioni dal reddito
  • modello RED (in caso di richiesta di prestazioni accessorie: trattamento minimo, maggiorazione sociale, trattamento di famiglia)
  • mod. COMB1 e la documentazione prevista (in caso di richiesta di attribuzione dei benefici combattentistici previsti dalla legge 140/85, art.6, e dalla legge 544/1988, art.6)
  • dichiarazione concernente le agevolazioni di legge richieste con allegata documentazione relativa
  • dichiarazione relativa ai redditi da attività lavorativa autonoma, professionale e d’impresa, o da attività di collaborazione coordinata ( ex mod. 503/aut)
  • notizie sulla situazione pensionistica non presenti nel casellario dei pensionati

Come e dove fare la domanda di pensione anticipata


Resta aggiornato! iscriviti gratis alla newsletter! Qui!