Lorem ipsum dolor

Lorem ipsum dolor

Cos’è la DID online?

La DID online  (Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro) è l’attestazione formale dell’inizio dello stato di disoccupazione di una persona. Si fa presente che può essere presentata anche da lavoratori dipendenti o autonomi che percepiscono un reddito basso, secondo i limiti che indicheremo più avanti.

A cosa serve la DID?

La DID serve al soggetto che la presenta per essere incluso nelle iniziative e nei programmi diretti al reinserimento nel mercato del lavoro.

A chi è rivolta?

Disoccupati, lavoratori e tirocinanti

La DID è rivolta ai soggetti disoccupati e a chi ha ricevuto formale comunicazione di licenziamento, e quindi può essere presentata anche durante il periodo di preavviso.

Inoltre, può essere inviata anche da lavoratori che percepiscono un reddito basso, ossia:

  • per lavoratore dipendente: massimo 8145 euro annui
  • per lavoratore autonomo: massimo 4800 euro annui

Per le eccezioni, come nel caso di soci di cooperative, lavoro intermittente e/o contratti di collaborazione, si rimanda alla circolare ANPAL n.1/2019.

A questo proposito si fa presente che la DID può essere presentata anche da persone che stanno svolgendo attività di tirocinio, anche se retribuito: infatti, come ribadito dalla circolare ANPAL appena menzionata, il tirocinio non è classificato come un rapporto di lavoro. Allo stesso modo un disoccupato che comincia un tirocinio, può mantenere lo stato di disoccupazione, anche nel caso di attivazione di lavori socialmente utili o di pubblica utilità.

Quando è necessaria?

È necessario presentare la DID per richiedere, ad esempio, il Reddito di Cittadinanza (Rdc), perché consente l’iscrizione ai Centri per l’Impiego, con la conseguente partecipazione ai piani di reinserimento lavorativo.

A questo proposito si ricorda che la DID deve essere presentata anche da tutti i componenti del nucleo familiare del richiedente del Reddito di Cittadinanza.

Quando non è necessaria?

La Did non è necessaria nel caso si richieda l’indennità di disoccupazione Naspi, la Dis-Coll o l’indennità di mobilità.

Nel messaggio Inps che puoi leggere qui, infatti, si ricorda che:

La concessione della prestazione NASpI è condizionata alla sottoscrizione, da parte del richiedente, di un patto di servizio personalizzato presso i centri per l’impiego. La presentazione della domanda di NASpI equivale al rilascio della dichiarazione di immediata disponibilità (DID) allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva. Nei 15 giorni successivi alla presentazione della domanda, il richiedente deve recarsi presso il centro per l’impiego per la stipula del patto di servizio personalizzato. In mancanza, l’assicurato è convocato dal centro per l’impiego”

Come inviare la DID online

La DID può essere inviata

  • sul sito MyAnpal (tramite Spid, Cns o Cie)

oppure

Per maggiori informazioni, contatta una sede INPAS Confsal...QUI!
Resta aggiornato! Iscriviti gratis alla newsletter QUI!