Congedo paternità obbligatorio 2021 ampliato a 10 giorni

Il congedo paternità obbligatorio per il 2021 è stato ampliato a 10 giorni, dai 7 giorni che erano previsti nel 2020, da fruire, anche in via non continuativa: questo è quanto stabilito dalla Legge di Bilancio 2021, n.178/2020, nell’art.1.

Che cos’è il congedo paternità obbligatorio 2021 e a chi spetta

Il congedo paternità obbligatorio 2021 è un periodo di astensione retribuita dal lavoro che spetta al padre lavoratore dipendente anche adottivo e affidatario, entro e non oltre il quinto mese di vita del figlio o dall’ ingresso in famiglia o in Italia del minore, anche se durante il congedo di maternità della madre. Per un ulteriore sostegno alle famiglie, la Legge di Bilancio 2021 ha ampliato la tutela del congedo obbligatorio per i papà prevedendone la fruizione anche nel caso di morte perinatale del figlio, ossia in caso di decesso del figlio nel periodo compreso tra l’inizio della 28° settimana di gravidanza e i primi sette giorni di vita del minore.

Per i padri che hanno figli nati, adottati o affidati nel 2020 la durata del congedo paternità obbligatorio rimane di 7 giorni.

Importo mensile del congedo obbligatorio paternità 2021

Il congedo obbligatorio paternità 2021 prevede un importo mensile pari al 100% della retribuzione spettante. Rimangono computate e indennizzate comunque le sole giornate lavorative.

Come e quando presentare domanda per il congedo obbligatorio paternità 2021

La domanda per il congedo obbligatorio paternità 2021 deve essere presentata al datore di lavoro in forma scritta almeno 15 giorni prima dalla data prescelta d’inizio, nel caso sia lo stesso datore ad anticipare l’erogazione della prestazione. Se invece l’indennità viene pagata direttamente dall’Inps, la domanda va inviata esclusivamente per via telematica all’Istituto di Previdenza, anche attraverso i servizi gratuiti del Patronato Inpas.

Congedo obbligatorio e facoltativo paternità 2021: differenze

A differenza del congedo obbligatorio paternità, per il 2021, il congedo facoltativo per i papà prevede, secondo l’ articolo 1, comma 363 della Legge di Bilancio 2021, un solo giorno di congedo facoltativo in alternativa a quello della madre, estendendone però la fruizione anche nel caso di morte perinatale del figlio. Anche il congedo facoltativo deve essere esercitato entro cinque mesi dalla nascita del figlio (o dall’ingresso in famiglia/Italia in caso di adozioni nazionali/internazionali oppure dall’affidamento), indipendentemente dalla fine del periodo di astensione obbligatoria della madre con rinuncia da parte della stessa di un giorno. Infine, il congedo spetta anche se la madre, pur avendone diritto, rinuncia al congedo di maternità. L’importo spettante per il congedo facoltativo paternità 2021 è lo stesso per quello obbligatorio, quindi pari al 100% della retribuzione giornaliera.

Text on the button