Richiesta arretrati ANF (assegni nucleo familiare)

Domande al patronato INPASCategoria: Nucleo familiareRichiesta arretrati ANF (assegni nucleo familiare)

Salve, vorrei porvi un quesito per  aiutare il mio compagno che non riceve risposte su come procedere.
Copio una sua lettera dove spiega la sua situazione.
Fino a settembre 2017 ho ricevuto gli assegni del nucleo familiare (ANF) per la mia famiglia composta da me, mia moglie e due figli.
A settembre mi separo legalmente e la mia ex moglie va via di casa, lasciando i figli a vivere con me, in comune accordo come da sentenza di separazione.
La ditta per cui lavoro, informata da me della separazione, a ottobre 2017 blocca il pagamento degli assegni, poiché la variazione della mia situazione familiare deve essere regolarizzata.
Nel marzo del 2018 faccio richiesta di autorizzazione includendo i 2 figli e vengo a conoscenza che la mia ex moglie non ha ancora cambiato la residenza, risultando ancora inclusa nel mio stato di famiglia, e causando così il rifiuto della domanda di autorizzazione. Il patronato a cui mi affido mi assicura che una volta che lei effettua il cambio ed esce dallo stato di famiglia, io posso ricevere gli arretrati, per cui attendo che lei acquisti casa e cambi la residenza, cosa avvenuta probabilmente a giugno 2020.
L’11 luglio 2020, dopo essermi accertato che la mia ex non risulta più nel mio stato famiglia, faccio richiesta di autorizzazione agli ANF, stampata e accolta, ma il periodo coperto dall’autorizzazione non è da settembre 2017 come da me richiesto ma dal 24 giugno 2020, per cui ora posso richiedere gli ANF per l’anno in corso ( 1/07/2020-30/06/2021) ma non gli arretrati, poiché fuori dal periodo autorizzato.
Vorrei sapere come posso richiedere gli arretrati dal 01 dicembre 2017 (data effettiva in cui ho smesso di riceverli) al 30 giugno 2020, in quanto la mia posizione di padre separato convivente con due figli risulta compromessa dalla presenza della mia ex nello stato di famiglia, ma fisicamente non residente con me fin dalla separazione legale.
Inoltre non ho nessuna possibilità di accedere a documentazioni fiscali della mia ex moglie.
Sono in possesso solamente del CUD e 730 riferito ai suoi redditi del 2017.

Grazie e speriamo in un vostro aiuto.

3 Risposte
Patronato INPAS Staff ha risposto 3 mesi fa

Gentilissima Sig.ra xxx, innanzitutto la ringrazio per la sua graditissima mail. Inizio complimentandomi con il precedente patronato che ha asserito giustamente l’iter burocratico che ha dovuto sostenere il suo compagno.
Ad oggi, alla luce delle sue informazioni, possiamo provare a presentare richiesta per gli arretrati degli ANF (assegni al nucleo familiare), previa autorizzazione del nuovo nucleo familiare-sentenze giudiziarie ecc.., sul portale on line dell’INPS.
In tal caso mi faccia sapere come procedere e se volesse affidare a noi la pratica, saremmo felici di aiutarla.

Resto in attesa di un suo cortese e prezioso riscontro

Cordiali saluti

Patronato INPAS Staff ha risposto 3 mesi fa

Grazie per la celere risposta.
Per ottenere gli ANF di quest’anno il mio compagno ha ottenuto l’autorizzazione per cui non ci sono problemi e provvederemo a richiederli attraverso il portale inps. Ma secondo Lei è possibile richiedere gli arretrati ANF come padre separato ma con la ex moglie ancora presente nello stato di famiglia? Perché nel periodo 12/2017 -06/2020 era questa la situazione: legalmente separato ma con la ex moglie ancora nello stato di famiglia.
Nell’autorizzazione eventualmente dovrebbe dichiarare che, nel periodo richiesto, la sua famiglia era composta da 4 elementi? Ma lui non è in possesso dei documenti fiscali della ex moglie, per poi procedere alla richiesta di Anf. Mi scusi se le sembro insistente, ma nemmeno al Call center dell’ INPS riescono a darci risposte. Grazie mille

Patronato INPAS Staff ha risposto 3 mesi fa

Non si preoccupi, alcun disturbo.
Allora dobbiamo mettere in evidenza se nel periodo da lei enunciato la separazione fu effettuata legalmente con sentenza del Tribunale Civile o se si trattava solamente di una separazione in casa e nulla più. Se si fosse verificata una dichiarazione giudiziaria, dobbiamo tenere in considerazione a chi il giudice affidò la prole con conseguente assegnazione degli ANF.

Da quello che lei espone sembra che la separazione non sia legale, in quanto la signora risultava ancora nello stato di famiglia. In tal caso, se non si ci sia altra richiesta in corso, il suo attuale compagno potrà richiedere gli arretrati per i periodi pregressi.

Resto in attesa di eventuali riscontri.

A disposizione

Saluti