Assegno per l'assistenza personale continuativa

Che cos'è l'assegno per l'assistenza personale continuativa erogato dall' INAIL

L’assegno per l’assistenza personale continuativa è una prestazione economica erogata dall’INAIL, corrisposta alle vittime di infortunio sul lavoro o malattia professionale già titolari di rendita, che necessitano di un’ assistenza personale continuativa.

Requisiti, decorrenza e durata dell' assegno per l'assistenza personale continuativa

Requisiti

I requisiti affinchè l’INAIL eroghi l’assegno, dipendono dal periodo in cui è avvenuto l’evento che ha determinato una o più condizioni menomative. I periodi per i quali è necessario fare un distinguo sono:

  • eventi prima del 31 dicembre del 2006;
  • eventi dal 1° gennaio 2007.
Requisiti per gli eventi prima del 31 dicembre 2006

Per tutti gli eventi avvenuti prima del 31 dicembre 2006 i requisiti sono:

  • accertamento dell’inabilità permanente assoluta al 100% valutata in base alle Tabelle del d.p.r. 1124/1965 (scaricale qui);
  • sussistenza della necessità di una assistenza continuativa personale causata da condizione patologiche di cui alle Tabelle del d.p.r. 1124/1965 (scaricale qui) e brevemente riepilogate:
    • riduzione della acutezza visiva, tale da permettere soltanto il conteggio delle dita alla distanza della visione ordinaria da vicino (cm. 30) o più grave;
    • perdita di nove dita delle mani, compresi i due pollici;
    • lesioni del sistema nervoso centrale che hanno prodotto paralisi totale flaccida dei due arti inferiori;
    • amputazione bilaterale degli arti inferiori:
      • di cui uno sopra il terzo inferiore della coscia e l’altro all’altezza del collo del piede o al di sopra;
      • all’altezza del collo del piede o al di sopra, quando sia impossibile l’applicazione di protesi;
    • perdita di una mano e di ambedue i piedi, anche se sia possibile l’applicazione di protesi;
    • perdita di un arto superiore e di un arto inferiore:
      • sopra il terzo inferiore, rispettivamente, del braccio e della coscia;
      • sopra il terzo inferiore, rispettivamente, dell’avambraccio e della coscia;
    • alterazione delle facoltà mentali che apportino gravi e profondi perturbamenti alla vita organica e sociale;
    • malattie o infermità che rendano necessaria la continua o quasi continua degenza a letto.
Requisiti per gli eventi dal 1 gennaio 2007

Per tutti gli eventi avvenuti dal 1 gennaio 2007 in poi, i requisiti sono:

Decorrenza

L’assegno decorre:

  • dalla data di decorrenza della rendita;

oppure

  • dal primo giorno del mese successivo alla richiesta del titolare di rendita per ottenere il riconoscimento dell’Assistenza Personale Continuativa o per la revisione del grado di inabilità o di menomazione;

oppure

  • dal primo giorno del mese successivo all’invito da parte dell’Inail a sottoporsi a visita per la revisione del danno permanente.

Durata

L’ assegno viene erogato per il periodo in cui è necessaria l’ assistenza personale continuativa.

Importo dell' assegno

L’ importo dell’assegno viene stabilito annualmente con apposito decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, sulla base della variazione effettiva dei prezzi al consumo.

Il pagamento avviene mensilmente.

Come fare domanda per ottenere l' assegno per l'assistenza continuativa

La domanda per ottenere l’assegno per l’assistenza personale continuativa, può essere fatta dal titolare di rendita alla Sede Inail di appartenenza ovvero su espresso parere del Dirigente medico dell’Inail al momento dell’accertamento del danno permanente.

Per i contenuti originali: “Guida alle prestazioni INAIL – 2018“.

Per maggiori info, cerca la sede INPAS più vicina a TE! Qui!
Vuoi rimanere aggiornato! Iscriviti gratis alla newsletter! Qui!

Le altre prestazioni economiche erogate dall' INAIL

Di seguito sono elencate le altre prestazioni economiche erogate dall’ INAIL: