Riconoscimento malattia professionale

La malattia professionale è una patologia la cui causa agisce lentamente e progressivamente sull’organismo (quindi causa diluita  e non causa violenta e concentrata nel tempo). La stessa causa deve essere diretta ed efficiente, in grado di produrre l’infermità in modo esclusivo o prevalente: si parla infatti di malattie contratte nell’esercizio e a causa delle lavorazioni rischiose. Per le malattie professionali, quindi, non basta l’occasione di lavoro come per gli infortuni, ma deve esistere un rapporto causale diretto tra il rischio professionale e la malattia. Il rischio può essere provocato dal lavoro che l’assicurato svolge o dall’ambiente in cui esso si svolge (rischio ambientale).