L O A D I N G

Fase II – D.P.C.M. 26 aprile 2020

Le maggiori novità introdotte dal nuovo D.p.c.m. per il contenimento del contagio da Covid-19 e che avranno valenza dal 4 maggio e per le successive due settimane sono le seguenti:

  • gli spostamenti saranno possibili all’interno di una stessa Regione per motivi di lavoro, di salute, necessità o visita ai parenti; gli spostamenti fuori Regione saranno invece consentiti per motivi di lavoro, di salute, di urgenza e per il rientro presso propria abitazione;
  • dal 4 maggio potranno riprendere le attività manifatturiere, di costruzioni, di intermediazione immobiliare e il commercio all’ingrosso. Per queste categorie, già a partire dal 27 aprile sarà possibile procedere con tutte quelle operazioni propedeutiche alla riapertura come la sanificazione degli ambienti e per la sicurezza dei lavoratori;
  • per le attività sportive, a partire dal 4 maggio saranno consentite le sessioni di allenamento a porte chiuse degli atleti di sport individuali.
  • sarà obbligatorio l’utilizzo delle mascherine sui mezzi pubblici;
  • l’accesso ai parchi pubblici sarà gestito rispettando la distanza e regolando gli ingressi alle aree gioco per bambini. Resta ferma la possibilità da parte dei Sindaci di precludere l’ingresso qualora non sia possibile far rispettare le norme di sicurezza;
  • saranno consentiti i funerali, cui potranno partecipare i parenti di primo e secondo grado per un massimo 15 persone;
  • obbligo di restare a casa e avvertire il proprio medico per chi ha febbre sopra i 37.5 gradi e sintomatologie respiratoria;
  • per le attività di ristorazione è prevista la consegna a domicilio e consentito il ritiro del pasto da consumare a casa o in ufficio.

Per consultare il D.P.C.M. 26 aprile 2020 clicca qui.