Riconoscimento malattia professionale

Domande al patronato INPASCategoria: Pratiche INAILRiconoscimento malattia professionale

Buongiorno.
Ho lavorato c/o cantiere navale , dipendente pubblico con mansioni di lavorazione carpentiere in ferro. Il cantiere e stato chiuso nel 2004,  e il personale trasferito ad altre amministrazioni. Per questo tipo di lavorazioni ho problemi seri alla schiena , dolori lombosacrali, cervicalgia, sindrome tunnel carpale. Ora sono impiegato in una amministrazione pubblica.
Credo che i problemi di salute siano causati da questo tipo di lavorazioni  Posso farmi riconoscere la malattia professionale , anche se è pagato tanto tempo?
Grazie.

1 Risposte
Patronato INPAS Staff ha risposto 2 mesi fa

Gentile Signore,

purtroppo ad oggi non puo’ presentare nessuna nessuna azione di riconoscimento ed indennizzo di malattia professionale nei confronti dell’INAIL atteso che giurisprudenza consolidata stabilisce in tre anni e 150 giorni il termine massimo entro cui formulare richiesta. Il dies a quo di inizio dei tre anni e 150 giorni è da individuare dalla  data di diagnosi certa della patologia invalidante o dalla data dell’ultima lavorazione che abbia determinato l’affezione ( nel suo caso 2004) così come previsto dall’art.112 del T.U. 1124/65  e successive pronunce della Cassazione ( cass. 2842/2018 – cass. 16598/2020). Nello specifico del suo caso, poiché siamo in presenza di affezioni dell’apparato ostarticolare il termine massimo di indennizzabilità  è pari a un anno così come previsto dal tabella delle malattie professionali  – Decreto Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali n. 9 di agosto 2008-.

Cordiali saluti.