Bonus Bebè (o Assegno di Natalità)

Che cos'è?

Il Bonus Bebè (chiamato anche Assegno di Natalità) è un sostegno economico mensile che viene erogato alle famiglie con particolari requisiti, anche economici, per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo.

E’ necessario presentare una domanda per ogni figlio nato o ogni figlio minore adottato.

Requisiti economici per ottenere il bonus bebè

I requisiti economici, calcolati sulla base dell’ISEE, vengono rimodulati annualmente, permettendo alle famiglie in assenza di ISEE o con ISEE superiore a 40.000€, di richiedere il Bonus Bebè nell’importo minimo, sulla base del principio dell’accesso universale.

Requisiti dei bebè

I requisiti dei bebè per ottenere il bonus sono:

  • avere meno di una anno di età;
  • (per adozioni o affidi) ingresso nella famiglia da meno di un anno.

Nella pratica, il bonus bebè viene erogato ogni mese fino al compimento del primo anno di età del minore, o del primo anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito di adozione o affidamento preadottivo.

Nel caso in cui il figlio venga affidato temporaneamente a terzi, la domanda di assegno può essere presentata dall’affidatario

Requisiti dei genitori

I requisiti dei genitori per avere diritto alla domanda del bonus bebè sono:

    • essere residenti in Italia;
    • convivere con il figlio per il quale si richiede il bonus bebè;
    • essere genitori di un figlio nato, adottato o in affido preadottivo;
    • possedere la cittadinanza italiana;
    • avere la cittadinanza di uno Stato dell’Unione europea o un permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
    • essere in possesso della carta di soggiorno per familiare di cittadino dell’Unione Europea (italiano o comunitario) non avente la cittadinanza di uno Stato membro o la carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro.

Se il genitore che ha i requisiti per avere il bonus è minorenne o incapace di agire per altri motivi, la domanda può essere presentata a suo nome dal legale rappresentante.

Durata del bonus bebè

La durata del Bonus Bebè (o Assegno di Natalità), come già accennato, è annuale, e l’ assegno viene pagato mensilmente.

Maggiorazione del 20%

In alcuni casi, è prevista una maggiorazione pari al 20% del bonus bebè (o Assegno di Natalità), come ad esempio per ogni figlio successivo al primo se convivente col genitore richiedente. Per ulteriori informazioni contatta il nostro Patronato Inpas Confsal qui.

Invio della domanda

La domanda per il Bonus Bebè (o Assegno di Natalità) deve essere presentata entro 90 giorni dalla nascita o dalla data di ingresso del minore affidato o adottato nel nucleo familiare, anche attraverso i servizi gratuiti del Patronato Inpas Confsal.

In caso di affidamento temporaneo, la domanda può essere presentata dall’affidatario entro 90 giorni dall’emanazione del provvedimento del giudice o del provvedimento dei servizi sociali reso esecutivo dal giudice tutelare. In ogni caso, se la domanda è presentata oltre i 90 giorni, l’assegno decorre dal mese di presentazione della domanda (con perdita delle mensilità precedenti).

Per poter richiedere l’assegno è opportuno presentare una Dichiarazione Sostitutiva Unica ( DSU ), e per ciascun anno di spettanza del beneficio, è necessario rinnovare la DSU ai fini del rilascio di un ISEE  in corso di validità.

Se hai bisogno di calcolare la tua DSU e il tuo ISEE, contatta qui il nostro Caf Confsal!

Clicca qui per inviare la domanda
Rimani sempre aggiornato con la nostra newsletter gratuita!

News sul Bonus Bebè o Assegno di Natalità