Bonus 200 euro: invio domanda anche tramite patronato

Per il Bonus 200 euro è possibile inviare la domanda anche tramite Patronato, come INPAS Confsal.

A comunicarlo la nota INPS del 27 giugno 2022, la quale annuncia l’avvio del servizio online per inviare le richieste. Si ricorda che il bonus 200 euro (anche chiamato “indennità una tantum”) è stato disposto dal decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50, e prevede appunto l’erogazione di 200 euro una sola volta a diverse categorie di lavoratori che andremo ora a vedere.

Destinatari Bonus 200 euro

I destinatari del Bonus 200 euro sono:
• Lavoratori domestici;
• Lavoratori titolari di CO.CO.CO, ossia collaborazione coordinata e continuativa;
• Lavoratori stagionali, intermittenti e con rapporti di lavoro a tempo determinato;
• Lavoratori iscritti al Fondo Pensione lavoratori dello Spettacolo;
• Lavoratori autonomi occasionali e quindi privi di Partita IVA;
• Lavoratori incaricati alle vendite a domicilio

Inoltre, sono destinatari del Bonus 200 euro i lavoratori dipendenti pubblici e privati, i quali però riceveranno l’erogazione direttamente dai propri datori di lavoro, senza necessità di inviare la domanda all’INPS.

Bonus 200 euro lavoratori domestici: invio domanda

Per il bonus 200 euro per i lavoratori domestici, l’invio della domanda è possibile anche attraverso i servizi del nostro Patronato INPAS Confsal, entro il 30 settembre 2022, sebbene l’erogazione avverrà entro pochi giorni dalla domanda, già da luglio 2022.

Lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti

I lavoratori stagionali, quelli a tempo determinato e quelli intermittenti, dovranno inviare domanda all’INPS per il Bonus 200 euro solo se non hanno un contratto di lavoro in essere per il mese di luglio 2022, e quindi solo se non sono direttamente i datori di lavoro ad erogare l’indennità una tantum di 200 euro. Lo stesso vale per  i lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo

Bonus 200 euro per Naspi, Dis-Coll e indennità Covid-19

Il Bonus 200 euro per percettori di Naspi, Dis-Coll e indennità Covid-19 previste dai decreti Sostegni e Sostegni Bis, riceveranno l’erogazione direttamente dall’INPS, senza bisogno di inviare domanda. Si ricorda però che chi percepisce indennità di disoccupazione Naspi o Dis-Coll, deve percepirla necessariamente anche nel mese di giugno 2022, così da poter ricevere l’indennità una tantum

Scadenza invio domanda Bonus 200

La scadenza per l’invio della domanda per il Bonus di 200 euro è fissata al 31 ottobre 2022 per tutti i lavoratori, tranne, come appena detto, i lavoratori domestici. Il pagamento, in questo caso, avverrà appunto a partire da ottobre 2022.

Invio domanda Bonus 200 euro

L’invio della domanda per il Bonus 200 euro può essere avvenire da parte di:

  • Lavoratori domestici;
  • Lavoratori titolari di CO.CO.CO, ossia collaborazione coordinata e continuativa;
  • Lavoratori stagionali, intermittenti e con rapporti di lavoro a tempo determinato;
  • Lavoratori iscritti al Fondo Pensione lavoratori dello Spettacolo;
  • Lavoratori autonomi occasionali e quindi privi di Partita IVA;
  • Lavoratori incaricati alle vendite a domicilio

anche attraverso il nostro Patronato Inpas Confsal

 

Clicca qui e contattaci per inviare la domanda!

 

Iscriviti qui alla nostra Newsletter

…e rimani sempre aggiornato