Assegno per il nucleo familiare (ANF) dei Comuni

Che cos'è?

L’ assegno per il nucleo familiare (ANF) dei Comuni è una prestazione economica a sostegno del reddito erogato dal comune in cui si è residenti alle famiglie con un ISEE (reddito e  patrimonio) basso.

L’ ANF, anche se erogato dal comune, è pagato dall’ INPS.

Requisiti del nucleo familiare per ottenere l'assegno dai Comuni

I requisiti del nucleo familiare per ottenere l’assegno dai Comuni, dipendono sia dal numero di componenti del nucleo familiare sia dalla situazione economica:

  • il nucleo familiare deve essere residente nel Comune al quale si presenta la richiesta;
  • la famiglia anagrafica deve essere composta da almeno 3 figli minorenni e un genitore. Oltre al requisito di “appartenenza alla famiglia anagrafica” è necessario che nessuno dei figli sia in affidamento presso terzi;
  • la famiglia anagrafica non deve avere un patrimonio e un reddito (ISEE) superiore a quello stabilito, di anno in anno, dalla normativa.

Requisiti dei componenti del nucleo familiare

I requisiti dei componenti del nucleo familiare sono:

  • essere cittadini italiani o cittadini di uno stato dell’ UE (Unione Europea);
  • cittadini extra-UE parificati a quelli comunitari (stranieri) che siano soggiornanti di lungo periodo, o titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • cittadini extra-UE parificati a quelli comunitari (stranieri) titolari dello status di rifugiato e di protezione sussidiaria;
  • cittadini extracomunitari soggiornanti di lungo periodo.

Validità dei requisiti

Per essere validi, i requisiti per l’erogazione dell’ assegno dai Comuni, devono essere posseduti nell’ anno per il quale se ne fa richiesta.

Durata dell' assegno dei Comuni

La durata dell’ assegno al nucleo familiare erogato dai Comuni è di 13 mesi.

Decorrenza

La decorrenza dell’ assegno, nel caso in cui sussistano tutti i requisiti, è il 1° gennaio dell’anno per cui viene richiesto.

Eccezion fatta per il requisiti relativo alla presenza di almeno tre figli minori. In questo caso, la decorrenza dell’ assegno è il primo giorno del mese in cui il requisito è stato soddisfatto.

Importo dell' assegno al nucleo familiare

L’ importo dell’assegno è stabilito annualmente dall’ INPS, rivalutando il valore in base ai parametri ISTAT.

Periodicità di pagamento dell' assegno

A fronte del mandato di pagamento inviato dai comuni, che deve essere ricevuto dall’ INPS almeno 45 giorni prima della scadenza del semestre, l’ assegno viene pagato ogni 6 mesi (15 luglio e il 15 gennaio).

Revoca dell' assegno da parte dei Comuni

L’ assegno può essere revocato, qualora il comune che ha concesso il beneficio, nell’ effettuare i controlli periodici, riscontri la mancanza dei requisiti necessari.

Come fare la domanda per l'ANF dei Comuni

La domanda va presentata, insieme alla DSU (dichiarazione sostitutiva unica) in corso di validità, al comune entro il termine perentorio del 31 gennaio dell’anno successivo a quello per il quale è richiesto l’Assegno al Nucleo Familiare (ANF).

Richiedi assistenza ad una sede del Patronato INPAS! QUI!
Rimani aggiornato sugli ANF dei Comuni iscrivendoti gratis alla Newsletter!

News sull' ANF dei Comuni