Home Pensioni

Assistenza alle Pratiche di Pensione

Il Patronato INPAS, tra i sui servizi, offre assistenza per le pratiche di pensione.

Che cos’è la Pensione?

La pensione è una prestazione previdenziale in denaro, periodica e continuativa, erogata individualmente da enti pubblici e privati ai pensionati (i beneficiari di una o più pensioni) in seguito a: raggiungimento di una determinata età; maturazione di anzianità di versamenti contributivimancanza o riduzione della capacità lavorativa per menomazione congenita o sopravvenuta; morte della persona protetta; particolare benemerenza verso il Paese.

Tipologie di pensioni, requisiti (anni) ed importi

Per maggiori informazioni  sulla pensione Quota 100 … clicca qui.

La pensione di invalidità civile è una pensione erogata ai cittadini con redditi insufficienti e con una riduzione della capacità di lavoro o di svolgimento delle normali funzioni quotidiane superiore al 73 per cento.

La pensione assistenziale comprende le pensioni sociali, gli assegni sociali, le pensioni e/o indennità ai non vedenti civili, ai non udenti civili e agli invalidi civili e le pensioni di guerra, comprensive degli assegni di Medaglia d’oro, gli assegni vitalizi ad ex combattenti insigniti dell’ordine di Vittorio Veneto, gli assegni di Medaglia e croce al valor militare

Le pensioni di invalidità, di vecchiaia e anzianità e ai superstiti (Ivs) sono pensioni corrisposte dai regimi previdenziali di base e complementare in conseguenza dell’attività lavorativa svolta dalla persona protetta al raggiungimento di determinati limiti di età anagrafica, di anzianità contributiva e in presenza di una ridotta capacità di lavoro (pensioni dirette di invalidità, vecchiaia e anzianità).

In caso di morte della persona in attività lavorativa o già in pensione tali prestazioni possono essere corrisposte ai superstiti (pensioni indirette).

Le pensioni indennitarie  sono pensioni corrisposte a seguito di un infortunio sul lavoro, per causa di servizio e malattia professionale. La caratteristica di queste pensioni è di indennizzare la persona per una menomazione, secondo il livello della stessa, o per morte (in tal caso la prestazione è erogata a superstiti) conseguente ad un fatto accaduto nello svolgimento di una attività lavorativa. Un evento dannoso (caso) può dar luogo a più rendite indirette, secondo il numero dei superstiti aventi diritto.

La pensione di vecchiaia è il trattamento pensionistico corrisposto ai lavoratori che abbiano raggiunto l’età stabilita dalla legge nella gestione di riferimento e che abbiano i requisiti contributivi minimi.

La pensione supplementare è una prestazione economica liquidata, a domanda, al lavoratore che può far valere contribuzione accreditata nell’ assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, vecchiaia
e superstiti non sufficiente a perfezionare il diritto ad un’altra pensione
(vecchiaia o assegno ordinario di invalidità) con i requisiti contributivi normalmente richiesti.

Per maggiori informazioni sull’ APE Sociale … clicca qui.

La pensione ai superstiti è una prestazione economica erogata, a domanda, in favore dei familiari del:

  • pensionato (pensione di reversibilità);
  • lavoratore (pensione indiretta).

Il supplemento di pensione si ha quando, il titolare della pensione, dopo la concessione della stessa, continua l’attività lavorativa e versa contributi relativi a periodi di assicurazione obbligatori e figurativi.

Questi danno diritto, su domanda, alla liquidazione da supplemento sulla pensione stessa ogni 5 anni. 

Per una sola volta può essere richiesto dopo solo due anni. La domanda di supplemento può essere presentata anche dai superstiti del pensionato.

La ricostituzione della pensione per contributi pregressi, si ha quando, dopo la liquidazione della pensione, si procede al recupero dei
contributi omessi o al riconoscimento e accredito di contributi volontari, figurativi o da riscatto, prima non considerati e che si riferiscono, comunque, a periodi antecedenti alla decorrenza della pensione.

La ricostituzione della pensione per motivi reddituali, viene richiesta quando, a seguito della variazione del reddito familiare, il titolare della pensione
raggiunge il requisito reddituale per ottenere l’integrazione al trattamento minimo, parziale o totale.

Il trattamento minimo delle pensioni è un’integrazione che lo Stato, tramite l’INPS, corrisponde al pensionato quando la pensione derivante dal calcolo dei contributi versati è di importo molto basso, al di sotto di quello che viene considerato “minimo vitale”.

Si tratta della ricostituzione della pensione per maggiorazione sociale fino a € 516,46 (E 1.000.000).

Dall’ 01/01/2002, la legge Finanziaria ha stabilito un incremento della maggiorazione sociale in favore di persone disagiate per garantire un importo di pensione fino a € 516,46 al mese per tredici mensilità.

La maggiorazione varia sia per effetto dei redditi personali e coniugali sia in relazione all’età del richiedente.

Questa maggiorazione spetta a:

  • titolari di pensione a carico dell’assicurazione generale obbligatoria dei lavoratori dipendenti, dei lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti, mezzadri e coloni);
  • titolari di pensione della gestione speciale per i lavoratori delle miniere, cave e torbiere;
  • titolari di pensione dei fondi esclusivi e sostitutivi dell’assicurazione generale obbligatoria;
  • titolari di pensione sociale;
  • titolari di assegno sociale;
  • titolari di prestazioni assistenziali (invalidi civili, sordomuti, ciechi civili).

Al coniuge superstite titolare di pensione di reversibilità, qualora contragga nuovo matrimonio, spetta una tantum pari a due annualità della sua quota di pensione, compresa la tredicesima mensilità,
nella misura spettante alla data del nuovo matrimonio.

La pensione privilegiata è un trattamento di natura economica che spetta al dipendente pubblico divenuto inabile per aver contratto patologie derivanti da causa di servizio, indipendentemente dalla durata del servizio prestato.

La pensione ai sordomuti è erogate dopo l’accertamento della sordità. Sono considerati sordi “i minorati affetti da sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva che abbia compromesso il normale apprendimento del linguaggio parlato, purché “la sordità non sia di natura esclusivamente psichica o dipendente da cause di guerra, lavoro o servizio“.

La pensione ai cechi è erogata a seguito dell’ accertamento della cecità.

Si considerano ciechi civili “i soggetti affetti da cecità congenita o contratta in seguito a cause che non siano di guerra, di infortunio sul lavoro o di servizio” .

Per una qualsiasi consulenza o assistenza … gli operatori INPAS sono a tua disposizione …

Assistenza per le pratiche di pensione

Assistenza pratiche pensionistiche

Il nostro PATRONATO INPAS offre ASSISTENZA ALLE PRATICHE PENSIONISTICHE e previdenziali in generale, presso tutte le sedi ….  I nostri uffici sono a tua disposizione per chiarimenti e informazioni supplementari …

I principali aggiornamenti I principali aggiornamenti - PensioniOggi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" ne permetti il loro utilizzo ... maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi