Home Pensione Quota 100

Pensione Quota 100

Che cos'è la Pensione Quota 100?

La pensione Quota 100 è una prestazione previdenziale, economica ed a domanda, pagata dall’ Inps ai lavoratori dipendenti e autonomi che maturano, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 dicembre 2021, almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi.

A chi spetta la Quota 100?

La Pensione Quota 100 spetta ai lavoratori iscritti all’ Assicurazione generale obbligatoria, che comprende il Fondo pensioni lavoratori dipendenti e le Gestioni speciali per i lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri), e agli iscritti alla Gestione separata.

Chi è escluso da Quota 100?

È escluso dalla pensione Quota 100 il personale militare delle Forze armate, soggetto alla disciplina del decreto legislativo n. 165 del 1997, il personale delle forze di Polizia e di Polizia penitenziaria, il personale operativo del corpo nazionale dei Vigili del fuoco e il personale della Guardia di finanza.
Pensione quota 100
Pensione Quota 100

Quali sono i requisiti per andare in Pensione con Quota 100?

Per raggiungere i 38 anni di contributi richiesti da Quota 100, è valida la contribuzione accreditata a qualsiasi titolo (obbligatoria, volontaria, da riscatto, figurativa) fermo restando, per i dipendenti del settore privato, il possesso di almeno 35 anni di contribuzione a esclusione dei periodi di disoccupazione e malattia. 

Il requisito contributivo può essere completato, su domanda  dell’ interessato, anche cumulando i periodi assicurativi versati o accreditati presso più gestioni previdenziali.

Il Patronato INPAS risponderà a queste ed altre domande, aiutandoti a compilare la domanda per andare in pensione con Quota 100 …

Quali sono i requisiti per Quota 100?

La pensione Quota 100 prevede un sistema di finestre differenziato tra settore pubblico e privato, come indicato nella tabella che segue.

Dal 1° Aprile 2019: i requisiti sono 62 anni e 38 anni di contributi raggiunti entro il 31/12/2018.

Altrimenti la decorrenza della pensione è  dopo 3 mesi dalla data di maturazione dei requisiti

Dal 1° Agosto 2019: i requisiti sono 62 anni e 38 anni di contributi raggiunti entro il 31/12/2019.

Altrimenti la decorrenza è dopo 6 mesi dalla data di maturazione dei requisiti.

La domanda di collocamento a riposo deve essere presentata alla PA con un preavviso di 6 mesi

Dal 1° settembre 2019 (domanda di pensione entro il 28 febbraio 2019): 62 anni e 38 anni di contributi raggiunti entro il 31/12/2019.

I lavoratori che raggiungono i requisiti entro il 31 dicembre 2021 possono accedere alla pensione anche successivamente alla prima decorrenza utile.

Come si calcola la pensione Quota 100?

Il calcolo della pensione Quota 100 avviene con le regole già in vigore. 

La contribuzione è valorizzata con il sistema di calcolo retributivo o contributivo a seconda del periodo in cui risulta versata o accreditata.

Il sistema di calcolo retributivo si applica alla contribuzione versata o accreditata fino al 31.12.1995, per i soggetti che hanno meno di 18 anni di contributi a tale data. Si applica anche alla contribuzione versata o accreditata fino al 31.12.2011, per i soggetti con almeno 18 anni di contribuzione alla data del 31.12.1995.

Il Patronato INPAS ti aiuterà a calcolare i tuoi contributi e ti seguirà nella presentazione della domanda di pensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" ne permetti il loro utilizzo ... maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi