L O A D I N G

Indennità per inabilità assoluta temporanea (IT)

L’ indennità per inabilità assoluta temporanea (IT) prevede che per l’assenza dal lavoro per infortunio è prevista una copertura economica, in favore dell’infortunato, relativamente ai giorni di calendario (compresi sabati, domeniche e festivi) proporzionalmente a carico dell’ Inail e dell’impresa assuntrice.

Importi dell' indennità per inabilità assoluta temporanea

Gli importi per l’ indennità per inabilità sono:

  • nella giornata in cui si è manifestato l’infortunio l’indennizzo è pari al 100% della retribuzione media giornaliera (RMG) e l’intero importo è a carico del datore di lavoro;
  • nei tre giorni successivi l’evento l’indennizzo è pari al 60% della retribuzione media giornaliera (periodo di carenza) e l’intero importo è a carico del datore di lavoro. 
Indennità per inabilità assoluta temporanea (IT)

Dal quarto giorno successivo a quello dell’infortunio e fino alla ripresa lavorativa l’indennizzo economico è in percentuale a carico dell’INAIL e se il contratto collettivo applicato lo prevede il datore di lavoro è tenuto ad integrare l’indennità INAIL fino a raggiungere l’intero importo percepito dal lavoratore in caso di normalità:

  • dal quarto giorno e fino al novantesimo giorno il 60% della Retribuzione media giornaliera è a carico dell’ INAIL e una percentuale variabile in base ai CNL a carico del datore di lavoro. 
  • dal novantunesimo giorno e fino alla guarigione il 75% della Retribuzione media giornaliera è a carico dell’ INAIL e una percentuale variabile in base ai CNL a carico del datore di lavoro.
Indennità per inabilità assoluta temporanea (IT)

Calcolo dell' indennità per inabilità temporanea assoluta

L’indennità temporanea assoluta è calcolata sulla retribuzione media giornaliera dei 15 giorni antecedenti l’evento infortunistico (comprese quote per ferie, lavoro straordinario, premi, ecc.) .

Gli importi erogati dall’INAIL non sono soggetti a contribuzione INPS ma a tassazione Irpef, invero le somme erogate dal datore di lavoro, a titolo di integrazione, sono soggette sia a contribuzione INPS che a tassazione Irpef. 

La prestazione non è cumulabile con le prestazioni erogate dall’INPS (malattia, maternità, cassa integrazionedisoccupazione). 

Ottieni assistenza da una nostra sede sulle pratiche per l’ Indennità temporanea assoluta !!