Disoccupazione agricola 2021

Invio domanda disoccupazione agricola 2021

Per usufruire della disoccupazione agricola 2021 è importante inviare la domanda entro il 31 marzo, pena la decadenza del diritto.

Requisiti per l'invio della domanda di disoccupazione agricola 2021

La domanda di disoccupazione agricola 2021 può essere inviata entro il 31 marzo 2021 da parte di tutti quei lavoratori agricoli dipendenti che hanno perso il lavoro nel 2020, per licenziamento, risoluzione o termine del contratto, e che hanno i seguenti requisiti:

  • sono operai iscritti negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli;
  • sono operai con contratto a tempo indeterminato, salariati o braccianti fissi. Possono fare la richiesta anche coloro che, un contratto di lavoro per tutto l’anno solare, hanno effettivamente lavorato con discontinuità;
  • sono operai agricoli a tempo determinato;
  • sono piccoli coloni;
  • sono compartecipanti familiari;
  • sono piccoli coltivatori diretti che integrano fino a 51 le giornate di iscrizione negli elenchi nominativi mediante versamenti volontari;
  • sono operai agricoli a tempo indeterminato che lavorano per parte dell’ anno.

Questa particolare indennità di disoccupazione agricola non spetta invece:

  • a chi si dimette volontariamente, fatta eccezione per:
    o le lavoratrici madri che si dimettono nel corso del periodo di puerperio, ossia nel periodo immediatamente successivo al parto, e ai lavoratori padri;
    o coloro che si dimettono per giusta causa.
  • ai lavoratori che presentino la domanda oltre il termine previsto;
  • ai lavoratori iscritti in una delle Gestioni autonome o nella Gestione Separata per l’intero anno o per parte dell’anno, ma il numero delle giornate lavorative rientranti nel periodo di iscrizione è superiore a quelle di attività lavorativa dipendente;
  • ai lavoratori già titolari di pensione diretta alla data del 1° gennaio dell’ anno di competenza della prestazione. Nel caso di pensionamento in corso d’anno, il numero delle
    giornate indennizzate per disoccupazione agricola viene riproporzionato rispetto al numero di mesi antecedenti la decorrenza della pensione;
  • ai lavoratori extracomunitari con permesso di soggiorno per lavoro stagionale;

Durata ed importo della disoccupazione agricola 2021

La durata dell’importo viene calcolato in base al numero di giornate pari a quelle lavorate entro il limite massimo di  365  giornate annue, dalle quali si dovranno detrarre:

  • le giornate di lavoro dipendente agricolo e non agricolo;
  • le giornate di lavoro in proprio agricolo e non agricolo;
  • le giornate indennizzate a titolo di malattia, maternità, infortunio, ecc.

Come presentare la domanda di disoccupazione agricola 2021

La domanda può essere presentata attraverso i servizi gratuiti del Patronato Inpas, anche contestualmente all’invio della richiesta dell’ANF (l’assegno al nucleo familiare) entro il limite della prescrizione retroattiva di 5 anni e solo per chi ne possiede i requisiti.

Per ulteriori informazioni e per inoltrare la domanda, contatta la sede Inpas più vicina a te!