Home > News >

Rioccupazione, sufficienti le comunicazioni del datore

28/05/2014 - Cambia il quadro per i titolari di integrazione salariale e mobilità

Le comunicazioni di assunzione, cessazione, trasformazione dei rapporti di lavoro a carico del datore di lavoro assolvono tutti gli obblighi a carico dei lavoratori. Cambia quindi il quadro generale di riferimento per le integrazioni salariali, la mobilità e la disoccupazione.

Nel caso delle integrazioni salariali, ora sono sufficienti le comunicazioni preventive del datore di lavoro. Nel caso della mobilità, la comunicazione preventiva obbligatoria del datore di lavoro equivale alla comunicazione obbligatoria gravante sul lavoratore beneficiario delle prestazioni. Per quanto riguarda invece la disoccupazione Aspi e Mini Aspi la legge 92/2012 ha già previsto che la comunicazione obbligatoria effettuata dal datore di lavoro sia sufficiente a determinare la sospensione dell’indennità di disoccupazione.

Clicca qui per approfondire.

Cerca nel sito

Ricerca avanzata
Il patronato inpas: LE SEDI

Seleziona regione

Seleziona paese

Mail_Pro